MENU
Musica Cosmopolitica Mondiale

Musica Cosmopolitica Mondiale

MUSICA COSMOPOLITICA MONDIALE - INGRESSO e PRINCIPIO FONDAMENTALE

La musica è una produzione della creatività umana corrispondente al senso dell’udito. Mentre le arti figurative si fondano sulla dimensione dello spazio, che esse in qualche modo sempre occupano, la musica si fonda sulla dimensione del tempo. Ovviamente occupa anch’essa uno spazio, per es. la copertura di una piccola o grande porzione di spazio da parte di musica riprodotta a basso o alto volume, ma tale dimensione spaziale nella creazione musicale non è essenziale ed è modificabile fino all’eliminazione quasi totale (riproduzione di un brano musicale a volume pari allo zero, resta solo il medium della riproduzione, magari un file). Quindi la dimensione essenziale della musica è il tempo, quella accessoria, che la condiziona ma non la determina, è lo spazio.

La musica come tale ha già oggi una portata cosmopolitica e mondiale, oltre che locale e nazionale. Occorrerà in futuro elaborare musica cantata anche nella lingua mondiale sovranazionale, che non potrà essere una lingua nazionale. Quindi anche nell’elaborazione di tale lingua mondiale si dovrà prestare attenzione alla sua orecchiabilità.

La musica inoltre collega e unisce gli esseri umani, quindi sarà un veicolo importantissimo per la creazione della comunità mondiale e dello Stato mondiale. È importante che l’industria incida il meno possibile su di essa e si creino commissioni di musicisti ed esperti, per difendere il patrimonio musicale mondiale dall’intervento spesso distruttore dell’economia. Essa è, infatti, interessatissima a creare mode passeggere, promuovendo musicista che non valgono nulla, ma per motivi altri rispetto alla musica stessa riescono ad avere un impatto soprattutto sui giovani, facilmente influenzabili. Così facendo però vengono ignorati e accantonati autentici musicisti.

Altro che aspetto che dovrà essere assolutamente rispettato nello Stato mondiale sarà la musica locale. Vediamo oggi come la musica inglese tenda a soppiantare le musiche locali, spesso assolutamente sconosciute fuori dai confini. Questo è un vero peccato e un mondialismo inteso in modo sbagliato. Il mondialismo autentico non copre, ma esalta le tradizioni locali, anche quelle musicali, facendole conoscere anche fuori dal proprio luogo d’origine. Televisioni e radio mondiali avranno il compito di esaltare e promuovere le tradizioni anche musicali nazionali e regionali, trasmettendole in mondovisione. Così sia la musica mondiale nella lingua non-nazionale mondiale sia le tradizioni musicali locali saranno ugualmente conosciute in tutto il mondo. 

MUSICA COSMOPOLITICA MONDIALE – STANZE e INTERPRETAZIONI

Chiunque desideri proporre una ’Stanza’ sul tema ’Musica Mondiale’’, ci contatti via mail.
 

I vostri commenti

This page has no comments yet

Pubblica un commento

Questo blog incoraggia i vostri commenti e se hai dubbi, idee o domande su qualsiasi argomento pubblicato, ti preghiamo di inserirli qui.
Per evitare spam e contenuti inappropriati, i commenti sono moderati dall'amministratore del blog.

Access your Dashboard

Hai dimenticato la password?

Se hai dimenticato la password, richiedila a noi.  Clicca qui

Crea un account

Non sei ancora iscritto al sito? Registrati ora!  Clicca qui

 
Info
Stampa
1348 visite